Dal M5S un aiuto per 226.000 sardi

Oggi è un grande giorno anche per la nostra isola perché grazie al sito https://www.redditodicittadinanza.gov.it migliaia di sardi possono conoscere che documenti preparare e quali adempimenti compiere per poter accedere al Reddito di Cittadinanza, le cui domande potranno essere presentate a partire dal prossimo 6 marzo.

Per la Sardegna sarà una rivoluzione epocale.

Nella nostra isola saranno infatti ben 78 mila i nuclei familiari, per un totale di 226 mila persone, che potranno avere da questo strumento voluto dal MoVimento 5 Stelle un doppio aiuto: il primo per affrontare la crisi dal punto di vista economico, l’altro per trovare un lavoro.

Infatti, per le imprese che vorranno offrire un lavoro ad una persona che beneficia del reddito, scatterà un doppio incentivo: da un minimo di cinque fino ad un massimo di 18 mesi dell’assegno inizialmente previsto per quelle persone, e la decontribuzione al 100% dagli oneri Inps, sul 2019 e il 2020, per chi assumerà con contratti stabili under 35 o cittadini disoccupati da più di 6 mesi.

Non assistenza dunque, ma una misura concreta contro la crisi.

Per anni centrodestra e centrosinistra sono rimasti immobili davanti al dramma delle famiglie che restavano senza lavoro, incapaci di offrire loro uno strumento che consentisse di non affondare sotto i colpi della crisi. Oggi quegli stessi politici che non hanno fatto nulla, criticano il reddito di cittadinanza.

La differenza è proprio questa: che noi facciamo quello che promettiamo, loro parlano e poi criticano chi si impegna per fare sì che nessuno resti indietro.

Fallo sapere ai tuoi amici!

E poi il 24 febbraio non sbagliare, scegli #ilverocambiamento, scegli MoVimento 5 Stelle

Potrebbero interessarti anche...